Philosophy, International Studies and Economics

di GINEVRA FALCIANI, Università Ca’ Foscari – Venezia, corso di laurea triennale in Philosophy, International Studies and Economics, secondo anno.


Sto per finire il secondo anno di Philosophy, International Studies and Economics alla Ca’ Foscari di Venezia (che no, non è un’università privata, non so perché la gente lo pensi) e spiegare il mio corso di laurea è inutilmente complicato. Questo è il motivo per cui occupo la casella dell’outsider, ma prometto che ne vale la pena. Ho conosciuto questo corso grazie ad un’amica che era già iscritta quando io facevo ancora il liceo. Ho sempre saputo di voler studiare nel campo delle scienze politiche e della filosofia, poiché ho sempre voluto fare la giornalista o comunque lavorare in quel mondo. Volevo andare a vivere fuori da Firenze, che tanto amo ma che vedevo imbrigliata sempre negli stessi giri e negli stessi luoghi, e avevo bisogno di cambiare aria, e trovare questo corso è stata una benedizione. È una triennale completamente in inglese, a numero chiuso – ma con un test accessibile – modellata sullo storico corso Philosophy, Politics and Economics di Oxford, che ormai esiste in tutta Europa e con la possibilità di conseguire un double degree con l’Università di Groningen nei Paesi Bassi. Gli esami sono molto simili a quelli di scienze politiche – quindi anche economia, storia politica e sociologia – ma con una maggiore presenza di esami di filosofia, e da ex-michelangiolina vi posso assicurare che avrete vita facile, ma questa regola vale in generale per molti corsi di scienze letterarie e sociali. Il fatto che il corso sia in inglese non vi deve spaventare perché l’unico – a parer mio – lato negativo è che, esistendo solo da cinque anni, una buona parte degli insegnanti sono non solo italiani ma anche non esattamente ferratissimi nella lingua, cosa che però viene compensata da visiting professors dai paesi anglosassoni, insegnanti stranieri o perfettamente bilingue e comunque da molti corsi di alto livello. In più, per chi già spera di andare in Erasmus, questo corso ha la precedenza su tutto il dipartimento di economia e filosofia per posti in università di gran prestigio come Science Po o il King’s College. Ho già sforato le 2000 battute che mi avevano chiesto ma non posso finire senza parlarvi di Venezia: vivere nella Serenissima è un’avventura, non c’è molto da fare la sera, c’è l’acqua alta, gli affitti sono bassi, ma solo perché le case sono vecchie, e i veneti sono tutt’altro che accoglienti. Tuttavia, è una città dove la vita scorre con un altro ritmo e un altro suono. E’ una bolla magica di meraviglie architettoniche e fascino decadente, con un sacco di bacari dove bersi lo Spritz a tre euro e dove la comunità universitaria è più stretta che mai. Venirci ad abitare è stata la scelta migliore che io abbia fatto.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.