Save Sammezzano

 Se almeno una volta nella vita avete percorso l’Autostrada A1 , probabilmente, all’altezza di Reggello , i vostri occhi non sono stati catturati da quel grande edificio, semi nascosto dagli alberi , il cui retro, unica parte visibile dall’autostrada, non sembra niente di speciale.
In realtà quel palazzo, che visto di sfuggita può sembrare anonimo, è il bellissimo castello di Sammezzano, straordinario esempio, unico in Italia, di architettura in stile moresco.
L’edificio dispone di ben 65 sale,diverse tra loro per colori e stile: il proprietario volle ricreare come un piccolo mondo all’interno del suo palazzo e infatti si possono riconoscere stanze ispirate alla Cina, all’ Arabia e alla Spagna.
Nonostante la struttura sia molto antica, tra il 1842 e il 1890 è stata completamente ristrutturata sotto commissione del marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes D’Aragona che, seguendo il gusto del periodo, l’ha trasformato in un eclettico edificio dai caratteri orientaleggianti.
Successivamente è stato un hotel di lusso fino a quando , nel 1999 , è stato comprato dalla società italo-inglese Sammezzano Castle Srl che , trascurando la struttura , l’ha mandata in rovina.
Nell’ottobre 2015, il Castello di San Mezzano è stato messo all’asta, purtroppo andata due volte deserta a causa dell’eccessivo costo richiesto . Attualmente Sammezzano è in uno stato di degrado assoluto, vittima di atti vandalici e con infissi estremamente danneggiate e quindi del tutto superflui per la protezione degli interni da pioggia e vento.
In risposta al decadimento del castello, è nato il movimento Save Sammezzano il cui obiettivo è “portare sotto gli occhi di tutti la situazione in cui versa Sammezzano (annessi e parco inclusi) e l’importanza architettonica, artistica e botanica di tutta l’area”.
Per riuscirci è stato iscritto al censimento nazionale del FAI “I luoghi del cuore”,dunque , se Sammezzano raggiungesse il maggior numero di voti riceverebbe 50.000 euro, un ottimo punto di partenza per la riqualifica del castello e del suo parco.
Per tutti gli interessati a saperne di più e per chi volesse vedere anche qualche foto,consigliamo il sito http://www.savesammezzano.com/ dove sarà possibile votare, fino al 30 novembre, e dare una mano a vincere il concorso indetto dal Fai, per togliere questo straordinario edificio dall’ombra nel quale é rimasto per troppo tempo.

image

Alessandra Ficozzi

Articolo creato 47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.